Agenzia PC Infortuni | QUANTO CONTA L’IMMAGINE PER UNA GIOVANE MODELLA? LA CASSAZIONE OFFRE UNO SPUNTO INTERESSANTE IN TEMA
16246
post-template-default,single,single-post,postid-16246,single-format-gallery,bridge-core-3.0.6,customer-area-active,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-29.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.10.0,vc_responsive
 

QUANTO CONTA L’IMMAGINE PER UNA GIOVANE MODELLA? LA CASSAZIONE OFFRE UNO SPUNTO INTERESSANTE IN TEMA

QUANTO CONTA L’IMMAGINE PER UNA GIOVANE MODELLA? LA CASSAZIONE OFFRE UNO SPUNTO INTERESSANTE IN TEMA

Per le modelle l’aspetto fisico è tutto: devono avere una cura del proprio corpo maniacale e fanno della loro immagine il punto di forza delle rispettive relazioni lavorative.

Cosa potrebbe accadere, allora, se dovessero sottoporsi ad un intervento chirurgico con esito infausto? Lo chiarisce la Cassazione civile, sez. III, con ordinanza del 5 settembre 2023, n. 25910. In questo caso, infatti, in seguito ad una mastectomia avvenuta con esiti anomali, una giovane ragazza ricorre in giudizio, chiedendo il risarcimento dei danni, in particolare del danno morale e esistenziale, unitamente alla perdita di chance, in considerazione dell’incidenza della devastazione fisica non solo sulle sue condizioni fisiche e psicologiche ma sui suoi rapporti sociali e lavorativi, essendo lei una ragazza immagine.

I giudici di legittimità, infatti, hanno affermato che «un rilevante pregiudizio estetico e funzionale con deturpazione permanente del seno, in una giovane donna, può risultare elemento rilevante, in via presuntiva, ai fini dell’affermazione del danno morale, idoneo cioè a determinare una apprezzabile compromissione dell’equilibrio emotivo-affettivo del soggetto»